INFORMAZIONI UTILI SUI CORSIScopri quanto c'è da sapere sui corsi di Pilota SAPR


CORSO BASE

Il corso per l’ottenimento di un Attestato di Pilota APR si suddivide in una parte teorica ed una parte pratica di volo.

PARTE TEORICA: 16 ore di lezione teoriche al termine delle quali il candidato deve sostenere un esame, comprendente un test a risposta multipla di almeno 24 domande che coprono in maniera equa e proporzionata tutte le materie del corso teorico. L’esame teorico si ritiene superato se il candidato risponde correttamente ad almeno il 75% delle domande.

PARTE PRATICA: addestramento assistito per un minimo di 30 missioni con la durata della singola missione di almeno 10 min. Le manovre di coordinazione del corso pratico sono stabilite in funzione delle categorie e classi di APR. Al termine il candidato deve superare un esame (skill test) da effettuarsi con un APR della stessa classe e categoria sul quale si è svolto il corso pratico con un Esaminatore APR, consistente in una missione di almeno 10 minuti.

CORSO AVANZATO PER OPERAZIONI CRITICHE

Il pilota APR che intende ottenere l’abilitazione per effettuare Operazioni Critiche su Scenari Standard (vd. regolamento ENAC) deve effettuare uno specifico corso di abilitazione presso un CA APR. Sono ammessi al corso di abilitazione i piloti in possesso dell’Attestato di Pilota APR in corso di validità e che abbiano esperienza di almeno 36 missioni di volo APR, per almeno 6 ore di volo complessive, come responsabile del volo.

PARTE TEORICA: almeno 12 ore di insegnamento comprendenti delle lezioni relative alle precipue conoscenze professionali di condotta dell’APR in operazioni critiche, ivi inclusa la conoscenza delle procedure amministrative ed, in particolare, alla preparazione delle missioni operative. Al termine della parte teorica, il candidato è sottoposto ad un test di almeno 20 domande a risposta multipla.

PARTE PRATICA: almeno 36 missioni di 10 minuti ciascuna, articolate in funzione di specifici scenari addestrativi (es: volo in ambiente urbano, volo di precisione in ambienti ostili). Prima dell’inizio della parte pratica il CA sottopone il pilota APR ad una valutazione delle sue capacità per determinare l’effettivo numero di missioni necessarie per il conseguimento dell’abilitazione per operazioni critiche. Al termine di questo percorso formativo il pilota sostiene uno “skill test” con un Esaminatore APR utilizzando i modelli previsti da ENAC.

ESTENSIONE DELL’ATTESTATO DI PILOTA APR

Il pilota che ha ottenuto l’attestato per una determinata categoria o classe (es. “L/Mc”) può ottenere una nuova abilitazione previo superamento della sola pertinente parte pratica e del relativo “skill test”.

La parte pratica del corso per l’estensione ad un’altra categoria o classe consiste in almeno 12 missioni con la durata della singola missione di almeno 10 min.

Prima dell’inizio della parte pratica di volo, verrà effettuato al candidato un briefing teorico sull’APR in uso.

CONVERSIONI

Le qualificazioni dei piloti già rilasciate in base all’Edizione 1 del Regolamento mantengono la validità per il periodo definito dal Regolamento e dalle e possono essere convertite in attestati.

La conversione avviene a seguito dell’effettuazione di uno “Skill Test” al termine di un percorso di addestramento teorico e pratico di conversione da tenersi presso un CA APR cosi articolato:

a) per i piloti in possesso di solo attestato di frequenza di precedente corso teorico APR:

corso teorico di aggiornamento e corso pratico completo per il conseguimento dell’Attestato di Pilota APR;

b) per i piloti in possesso di attestato di frequenza di un precedente corso pratico APR: corso teorico di aggiornamento;

c) per i piloti in possesso di dichiarazione di idoneità al pilotaggio (inclusa l’idoneità alle operazioni critiche) rilasciata dall’operatore o dal costruttore: corso teorico di aggiornamento e almeno 6 missioni di volo (di almeno 10 min ciascuna) presso un CA APR al fine di verificare i criteri di “currency’.

ULTERIORI ABILITAZIONI

Per le ulteriori abilitazioni (Istruttore) e Corsi rivolgersi al personale Cardtech per informazioni.

REGOLAMENTO ENAC E SANZIONI

Far volare un drone è un’attività che richiede il rispetto di regole e disposizioni di legge, perché si rischiano multe e sanzioni penali.

Regolamento “Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto” Edizione 2, Emendamento 3 del 24 marzo 2017

Sanzioni SAPR (DRONI) e PILOTI